Il Maestro Vudù John Arkam

Cromoterapia o Terapia dei Colori

La Cromoterapia, ovvero la terapia dei colori, è una semplice medicina alternative che si basa sulle reazioni fra individuo e colori. La cromoterapia utilizza la visualizzazione dei colori che se dividono nello spettro della luce solare per influire al miglioramento del benessere generale. Coloro che applica la tecnica della cromoterapia si basano sull'influenza dei colori e delle vibrazioni che generano a livello d'influenza sul corpo del paziente. Si basano sulla convinzione che le malattie producono un'alterazione energetica che si trasmette all'organismo e che i colori, con le loro differenti vibrazioni, possano influenzarne l'evoluzione.

Cromoterapia, ovvero la terapia dei colori

Cromoterapia, terapia dei colori

La terapia dei colori

I colori sono semplicemente una forma di luce visibile, di energia elettromagnetica. Tutti i colori primari riflessi nell'arcobaleno portano le loro uniche proprietà curative. Gli scienziati che hanno ampiamente studiato colori e luce, riconoscono che i colori provocano reazioni emotive negli individui. Le nostre reazioni e gli atteggiamenti verso i colori variano da persona a persona. La nostra attrazione per determinati colori potrebbe in teoria segnalare aree dove vi sono squilibri.

Secondo gli operatori di Cromoterapia, capire perché determinati colori influiscono favorevolmente, mentre altri provocano sentimenti negativi, aiuterebbe ad intraprendere un corretto percorso di guarigione. La Cromoterapia pretende dunque di utilizzare la luce in forma di colore per bilanciare l'energia vitale (Aura) di un individuo, sia a livello fisico, psichico, emozionale o spirituale.

Va detto che la Cromoterapia è ritenuta assolutamente inefficace dal mondo scientifico, contrariamente all'elioterapia che consiste nell'esporre il paziente alla luce del giorno, o a delle specifiche lunghezze d'onda di luce policromatica polarizzata. Detto questo, la Cromoterapia non è certo nata ieri e viene vista come una nuova forma di cura naturale, come l'agopuntura o altre tecniche di guarigione naturale. Vediamo come nasce la Cromoterapia.

Origini della Cromoterapia

La Cromoterapia, ovvero la guarigione coi colori, è una pratica antica che si può far risalire dai tempi degli antichi Egizi. Gli Indù hanno usato i colori e i loro benefici curativi come parte integrante del loro sistema di medicina ayurvetica.

La storia della cura con i colori è antica quanto quella di qualsiasi altra medicina. La Fototerapia (terapia della luce) è stato praticato in Egitto, Grecia, Cina e India. Gli Egiziani hanno utilizzato sia la luce del sole che il colore per la guarigione. Il Colore è stato studiato come medicina sin dal 2000 A.C. La gente di quell'epoca non era certamente in possesso di dati scientifici relativi all'uso dei colori a livello di medicina, ma di certo hanno avuto fiducia ne concetto di guarigione con i colori. Hanno usato unicamente i colori primari (rosso, blu e giallo) per la guarigione, visto che non erano a conoscenza del concetto di miscelazione di più colori.

Secondo la mitologia egizia, l'arte della cromoterapia fu scoperta dal dio Thoth. Gli antichi Egizi e Greci usavano minerali colorati, pietre, cristalli, unguenti e tinture come rimedi, nonché dipinti santuari di guarigione in varie tonalità di colore.

Il primo testo di Cromoterapia

Lo scientifico del XX° secolo Emergence Ghadiali (1927) scoprì i principi scientifici che spiegano come e perché i diversi raggi di colore hanno vari effetti terapeutici sul corpo. La sua Spectro-Chrome Encyclopaedia è considerata la prima pubblicazione ufficiale che spiega la dottrina completa di Cromoterapia.

Egli scoprì che vi è un unico colore o vibrazione energetica che stimola o rilassa il flusso di energia attraverso un organo specifico, provocando una reazione biochimica naturale. Conoscendo l'azione dei diversi colori sui diversi organi e sistemi del corpo, si può applicare il colore appropriato che bilancia l'azione di un organo o di un sistema diventato anormale nel suo funzionamento o condizione.

Quando questo equilibrio è disturbato si verificano dei problemi mentali e fisici. Lo scopo della Cromoterapia è quello di curare malattie ripristinando il normale equilibrio delle energie del corpo.

Ghadiali stabilì che particolari aree del corpo rispondono a particolari colori; queste aree sono simili a ciò che gli antichi chiamavano "chakra". Secondo Charles Klotsche (fondatore di "La 49° Tecnica vibrazionale" e autore di Color Medicine, un manuale destinato ai professionisti che spiega come ripristinare l'energia bloccata ai sistemi del corpo con specifiche lunghezze d'onda di colore) i chakra sono aree di energia ad alta concentrazione collegate a vari luoghi, principalmente lungo il midollo spinale. Questi campi di energia sono collegati ai principali organi del corpo.

Il concetto di chakra è essenzialmente un concetto dell'India dell'est che Ghadiali presentò come "fonte di energia".

I Chakra e la frequenza dei raggi di colore

Nel 1951 Takkata scoprì che i cambi di frequenze dei raggi di colore nell'atmosfera derivanti dalle macchie solari, influenzano davvero l'indice di flocculazione di albumina del sangue umano, causando cambiamenti dei cicli mestruali. Takkata ottenne risultati sperimentali di esposizione diretta alla luce solare. Egli non menzionò nulla circa un eventuale aiuto materiale a fornire un colore carente per il corpo umano.

Ott ha descritto l'esperimento di Takkata nella terza parte della sua serie "Colour and Light: Their Effect on Plants, Animals and People" (Colore e luce: il loro effetto sulle piante, animali e persone), pubblicato nel 1987. Ha descritto come i raggi di colore di macchie solari sarebbero alterare il livello di flocculazione di una persona. Egli ha inoltre spiegato che ci sono diversi metodi di applicazione di luce colorata. Può essere ricevuta attraverso la pelle o gli occhi, il che, a sua volta, è stato provato stimolare le ghiandole interne.

Il lavoro di Ott sembra essere una continuazione degli sforzi di Takkata; entrambi hanno lavorato sugli effetti della luce sul sangue, ma Ott ha anche descritti i diversi metodi di cromoterapia. Non è chiaro nel suo lavoro quali parametri ha adottato per verificare l'effetto della luce solare sulla pelle. Lo stesso effetto è stato anche descritto nel lavoro di Babbitt, più informativo ed esplicativo.

Ott ha anche sottolineato il funzionamento biologico del corpo umano quando viene applicata lacromoterapia. Egli ha osservato che luci diverse colpiscono diverse reazioni enzimatiche per scopi curativi. Questa è stata la prima volta che l'effetto della cromoterapia è stato testato a livello del DNA.

Cromoterapia, colori e centri Chakra

Così come Ghadiadi, anche Klotsche correla i colori con i chakra in questo modo :

Rosso: chakra principale

Arancio : chakra sacrale

Giallo : chakra del plesso solare

Verde : chakra del cuore

Blu : chakra della gola

Viola : chakra del terzo occhio

Indigo : chakra della sommità

Bianco : Miscela perfetta di colori

Ogni chakra stimola e sostiene alcuni organi. Il bilancio dei sette chakra attiva la guarigione, trasmettendo energia al campo elettromagnetico intorno al corpo. Il corpo ha sette centri energetici principali noti come chakra, ciascuno dei centri è sensibile a un colore diverso. I chakra presenti in altri siti delle principali ghiandole endocrine, corrispondono a particolari stati di coscienza, tipi di personalità e secrezioni endocrine.

I sette centri energetici Chakra

Cromoterapia, colori e centri Chakra

Cromoterapia, colori e centri chakra

1 Rosso: Root Chakra - chakra principale

Rappresenta la nostra fondazione e la sensazione di essere a terra.

Ubicazione: Base di colonna vertebrale in zona coccige.

Problemi emotivi: questioni di sopravvivenza come l'indipendenza finanziaria, soldi e cibo.

2 Arancio : Sacral Chakra - chakra sacrale

La nostra connessione e la capacità di accettare gli altri e le nuove esperienze.

Ubicazione: Basso addome, circa 5 cm sotto l'ombelico.

Problemi emotivi: senso di abbondanza, benessere, piacere, sessualità.

3 Giallo : Solar Plexus Chakra - chakra del plesso solare

La nostra capacità di essere fiduciosi e in controllo della nostra vita.

Ubicazione: addome superiore nella zona dello stomaco.

Problemi emotivi: autostima, fiducia in sé stessi, autostima.

4 Verde : Heart Chakra - chakra del cuore

La nostra capacità di amare.

Posizione: Centro di petto appena sopra il cuore.

Problemi emotivi: amore, gioia, pace interiore.

5 Blu : Throat Chakra - chakra della gola

La nostra capacità di comunicare.

Posizione: Gola.

Problemi emotivi: Comunicazione, l'auto-espressione di sentimenti, la verità.

6 Viola : Brow Chakra - chakra del sopracciglio o del terzo occhio

La nostra capacità di concentrarsi e vedere il quadro generale.

Posizione: fronte tra gli occhi. (Chiamato anche il Chakra del Terzo Occhio)

Problemi emotivi: intuizione, immaginazione, saggezza, capacità di pensare e di prendere decisioni.

7 Indigo : Crown Chakra - chakra della sommità

La più alta Chakra rappresenta la nostra capacità di essere pienamente collegati spiritualmente.

Posizione: La sommità della testa.

Problemi emotivi: bellezza interiore ed esteriore, la nostra connessione con la spiritualità, pura beatitudine.

La Cromoterapia moderna

Benché - come ho precisato sopra - il mondo scientifico non riconosca la sua efficacia, oggigiorno la Cromoterapia è applicata da terapeuti alternativi di ogni genere come un aiuto per il ricupero e la guarigione. Numerosi ambienti interni delle loro cliniche mediche, ospedali e centri di cura, sono dipinti con colori di guarigione appropriati che corrispondono alle malattie dei pazienti.

Una forma di cromoterapia comporta l'uso di diversi campioni colorati, pezzi di seta o altri tessuti naturali, sulle diverse parti del corpo. I'operatore dirige le "energie della vita universale" per entrare e guarire il corpo fisico attraverso l'uso del colore appropriato per ogni particolare disturbo. Anche se ogni disturbo risuona con un colore particolare, l'operatore generalmente usa la sua intuizione e la sua manualità che gli indicano dove tenere ogni colore,per quanto tempo, ecc.

I colori nella Cromoterapia moderna

VERDE

Il verde simboleggia l'armonia, la natura, l'equilibrio e la speranza: sembra agire a livello del sistema nervoso (solamente in base alla cromoterapia), calmando emicrania e patologie nervose; contribuisce a diffondere armonia e calma.

Rosso

Il rosso è il simbolo del fuoco, del sangue e dell'eccitazione sessuale: è collegato alla forza, alla vita e alla passione. Si ritiene che una parete dipinta di rosso possa incrementare la pressione del sangue ed acellerare il polso. La Cromoterapia utilizza il rosso nella medicina convenzionale contro bruciature e patologie esantematiche (eruzioni cutanee). Il rosso sembra essere utile contro depressione, asma, tosse e impotenza.

Blu

Il blu si contrappone al rosso come effetto calmante, tranquillizzante e rinfrescante. Per questo motivo la Cromoterapia utilizza il blu nelle pareti per far dimenticare lo stress e tutti i problemi ad esso connessi come ansia e insonnia. Persino una infiammazione verrebbe arrestata con il blu (non è scientificamente dimostrato). Si utilizzano addirittura le diverse tonalità del blu per alleviare certe condizioni: l'indaco servirebbe in caso di cataratta, il celeste per dare sollievo agli occhi.

Giallo

Il giallo raffigura la parte intellettuale del cervello; secondo la Cromoterapia funge d'aiuto allo studio, favorendo la concentrazione. Sembra essere in grado d'infondere felicità, gioia e protezione. A livello gastrico il giallo simboleggia l'eliminazione delle tossine.

Arancione

La terapia con la luce arancione è tradizionalmente utilizzata in Cromoterapia per stimolare l'attività mentale e indurre emozioni allegre. Le tonalità dell'arancione possono aumentare i livelli di energia e migliorare l'umore di una persona.

Viola

La terapia con laluce di colore viola aiuta le persone a mantenere un senso di "mente sulla materia", quando si tratta di dolore cronico. La Cromoterapia lo utilizza spesso per il dolore neurologico causato da condizioni come la sclerosi multipla e la fibromialgia. Questo colore rallenta un cuore iperattivo, stimola la milza e i globuli bianchi del sangue. Promuove un vero senso di tranquillità, riduce l'ansia e disintossica.

Bianco

Il bianco è è il colore più comune utilizzato nella LED color therapy (terapia del colore LED) . Questa tecnica utilizza i tre colori primari (rosso, verde e blu), rendendo più semplice ricevere i benefici di tutti i colori utilizzati dalla cromoterapia. La ricerca ha dimostrato che la luce bianca può anche aumentare i livelli di vitamina D.

la magia voodoo del maestro john arkam

Presidente del Voodoo Council dal 1998 il Maestro John Arkam opera da oltre un trentennio il Voodoo positivo, etico, per combattere il male in ogni sua forma. È mondialmente riconosciuto come il massimo esperto di negatività, nonché di ritualistica di Magia Voodoo Bianca e Rossa, la più potente magia in assoluto.

Hai un serio problema di negatività? Hai un problema relazionale, di coppia? Contatta il Maestro Arkam per un consulto gratuito.

Il Voodoo Council promuove nel mondo la pratica etica della magia Voodoo che esclude ogni sacrificio animale.

john arkam presidente del voodoo council

Il sito Web del Maestro Voodoo John Arkam è online dal 1995

Il sito storico di riferimento dedicato alla Religione Voodoo, alla Magia Voodoo, nonché alle arti magiche tradizionali. La professionalità non si inventa: la si ottiene con anni e anni di pratica e di esperienza!

la magia voodoo contro negatività, malocchio

NEGATIVITÀ E MALOCCHIO

I RITI PURIFICATORI DEL MAESTRO ARKAM

 

ELIMINARE IL MALOCCHIO

 

ELIMINARE LA NEGATIVITÀ

 

SCANNING ENERGETICO

 

RIEQUILIBRIO CORPO ENERGETICO

esorcismi voodoo del mago voodoo John Arkam

PRESENZE MALEFICHE

GLI ESORCISMI DEL MAESTRO ARKAM

 

INFESTAZIONE DEMONIACA

 

OPPRESSIONE DEMONIACA

 

POSSESSIONE DEMONIACA

 

TEST DI MALEFICIO- MALEDIZIONE

 

Il VOODOO DI JOHN ARKAM CONTRO IL TERRORISMO

The Guardian

Mago Vudù John Arkam, il più potente prete voodoo del mondo

Mr. John Arkam, the most powerful voodoo priest in the world, based in Togo, West Africa.

JOHN ARKAM TRA I MIGLIORI MEDIUM MONDIALI

Richard Scaletta

Mago Vudù John Arkam fra i migliori medium

I poteri medianici di John Arkam ottengono l'eccezionale risultato di 89/100 dal LACH di Gary Schwartz.

Articoli in Evidenza

facebook   twitter

Riflettore